Trecce e coste, fantasia sui maglioni

share...

I maglioni invernali seducono con una palette cromatica soft e una fantasia di trecce e coste sulle trame. Prediligono le fibre naturali, quali alpaca, cashmere e lana merino. Capi indispensabili nel guardaroba di stagione, seguono la tradizione nelle forme e nei punti. Sono sobri e senza eccessi, se non qualche asimmetria o una ricca proposta di motivi. Immancabile è il collo alto, in versione lupetto e dolcevita.

Nelle tre proposte Lana Gatto che seguono, i filati scelti sono i soffici e confortevoli New Baby Alpaca 70, Maxi Soft ed Eco Cashmere Soft. Le preziose eco fibre in primo piano sono cashmere riciclato, lana merino extrafine e baby alpaca.

La prima proposta è un dolcevita effetto mélange. La delicata costa perlata profila i bordi, la parte superiore e il collo rivoltato. Il resto della trama è una semplicissima maglia rasata.

dolcevita effetto mélange

Il secondo maglione è un grintoso lupetto Aran. Una interessante rassegna di punti si mostra in verticale sull’intera trama. Sul dietro e sulle maniche si alternano punto rulli e coste inglesi. Sul davanti i punti precedenti si dispongono simmetricamente ai lati di una larga treccia centrale.

lupetto Aran

Il terzo modello è infine un fantasioso pull asimmetrico con trecce. L’elaborato punto con intrecci e losanga si ripete sul davanti, sul dietro e, in versione ridotta, sulla parte inferiore delle maniche. Queste ultime si completano con un movimentato punto righe.

pull asimmetrico con trecce

Vai alle spiegazioni

Cerca